Altri ritrovamenti


2013


MERCANTILE ARMATO

Nell’ambito di ricerche richieste dalla Soprintendenza Francese per ritrovare il sommergibile SARACEN, abbiamo eseguito una campagna di esplorazioni nel maggio 2013, rilevando la presenza di numerosi altri relitti antichi e relitti moderni, tutto nell’area al largo di Capo Sagro in Corsica.



SCONOSCIUTO 1 - NAVE non identificata

Relitto a -236 m ispezionato sommariamente in quanto presentava uno squarcio di esplosione dove il PLUTO PALLA si è impigliato in uno dei numerosi fili di nailon di palamiti che sono tesi fra le lamiere contorte. Si è riusciti a liberare il veicolo e non abbiamo proseguito l’ispezione che era tesa a trovare il Saracen.


VETOR QUARTO

Bettolina recente a -310 m. Il nome chiaramente leggibile.
Non avendo trovato il Saracen, a settembre del 2013 abbiamo svolto un’altra campagna di ricerche.


ROTTAMI - BOMBE

Al largo di Macinaggio a -100 m troviamo un mucchio di rottami e oggetti che sembrano bombe.



BARCA

Sempre nella stessa zona troviamo una barca recente.



BONAPARTE

Vicino al punto previsto per il Saracen a -400 m appare un relitto delle dimensioni e della forma di un sommergibile. Per un momento ci prende l’emozione del successo, poi però l’ispezione rivela parti in legno estranee ad un sommergibile. Vediamo sparsa sul fondo una lanterna. Recuperata in un secondo tempo dal DRASSM, portava inciso il nome del costruttore di Marsiglia e permetterà alla dottoressa Cibecchini di identificare la nave come il BONAPARTE, un traghetto a vapore di fine 800.


2014


BARCA A VELA RECENTE

Trovata al largo di Solenzara in Corsica in -150 m di profondità.


SCONOSCIUTO 3 – RELITTO CON CORALLI

A Sud della Capraia a -425 m un relitto in ferro di almeno 30 m di lunghezza ha sulla prua dei cordami e una rete da pesca su cui sono cresciuti i coralli bianchi. Potrebbe trattarsi di un peschereccio vecchio di almeno 50 anni. I cordami hanno dei nodi su una bitta e i coralli vecchi anche loro di almeno 50 anni si sono attaccati alla rete per cui non sembra trattarsi di una rete di altro peschereccio impigliatasi nel relitto. Tuttavia il ferro è corroso da lungo tempo, funi e rete sono di nailon e la rete è fatta a macchina come quelle di oggi. Mah… ci sarebbe ancora da indagare…


SCONOSCIUTO 4 - NAVE 80 m

Al largo di Bastia a -492 m un grande scafo nudo e privo di ponte sembra datato all’ultima guerra.


SCONOSCIUTO 5 – VAPORE IN FERRO E LEGNO

A Sud della Capraia a -370 m un relitto in ferro con coperta in legno ancora parzialmente visibile e un fumaiolo per caldaie.